CAMBIARE DIMENSIONE



Poi ad un certo punto senti di andare oltre, di cambiare la dimensione o prospettiva, non si tratta più di giudicare giusto o sbagliato, di migliorare e modificare, di trovare la retta via, di arrabbiarsi per le ingiustizie e via dicendo, perchè in quel modo rimani sempre e comunque in quella stessa energia, hai creato un conflitto interiore in cui, nel bene o nel male si rimane incastrati nel proprio conflitto. In quel modo gli dai comunque energia per continuare quel gioco fatto di preoccupazioni, di vittimismo, di ingiustizia, di soprusi, di ansie, di arrivismi, di compromessi, di furbizie, di allarmismi.
E' un gioco fatto di controllo, controllare attraverso il male o attraverso il bene, ma sempre controllo è, e controllare vuol dire essere in una certa energia e limitarla, metterle un tetto, un limite.
Il controllo è limitazione! Comprendere qualcosa e far in modo che ogni cosa sia "dentro" questa comprensione; non accetta uno sviluppo, un evolversi, un andare oltre.
Ad un certo punto senti che il vero cambiamento non è nel migliorare la situazione o prosperare nella stessa energia, non è nel continuare a controllare la tua vita, ma cambiare proprio modello energetico o dimensione, fare il salto.
Semplicemente senti che quell'energia non ti serve più, puoi manipolarla quanto vuoi, modificarla o altro, ma quella rimane e quella è; in quella dimensione è la sua giusta e perfetta energia.
Allora comprendi che per passare oltre devi semplicemente lasciarla andare, devi passare oltre e sta a te se voler continuare a giocarci ancora oppure andare alla prossima.
Quando ti risenti di qualcosa, quando anche cerchi giustizia su qualcosa, quando vuoi cambiare le cose, vuol dire che sei ancora interessato a fare quel gioco energetico, che qualcosa ti attira e ti senti coinvolto, allora sei ancora in quell'energia, in quella dimensione e ne rimani ingabbiato; hai ancora bisogno di farne esperienza.
Quando invece non senti più coinvolgimenti del genere, vuol dire che la tua energia è cambiata e quei giochi iniziano a dissolversi per te, cambi la tua frequenza, la vecchia energia si dissolve ed inizi la successiva dimensione d'esistenza.
Allora lasci che siano gli altri a continuare quei giochi energetici, a te non interessano più, e quando a te non interessano più, ti accorgi che nemmeno gli altri sono interessati a coinvolgerti, sentono che tu sei fuori dai giochi e non ti cercano più.
Quello che succede è che vedi con occhi nuovi, non ti senti intrappolato in quei meccanismi di sempre, ti senti libero di percepire, libero di sentire, libero di vivere.

 
 

Commenti

Post popolari in questo blog

LA FIDUCIA: LA PORTA DELL'AMORE

IL RITORNO DEL CRISTO

L'abbondanza

LIBERTA' O SICUREZZA?

SENTIRSI PULITI DENTRO

L'AMORE, FORZA CREATRICE

La paura

LO SCONOSCIUTO IN NOI

SCEGLIERE LA TOTALITA'

LA TORRE DI BABELE (e le sue dinamiche energetiche)

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *